Mobile First Index, novità da Google

Da alcuni mesi si parla di Mobile First Index, sapete già di cosa si tratta?

mobile-irst-index

Google da marzo di quest’anno ha lanciato un nuovo metodo di scansione dei siti web.

Il Mobile First Index non è una nuova “rivoluzione” dell’algoritmo di Google o un nuovo modo di indicizzare siti internet, piuttosto di un cambio di mentalità che ha l’obiettivo di seguire il comportamento degli utenti.

Ora la domanda è: avete ricevuto da Google una notifica di abilitazione del Mobile First Index riferita al vostro sito?

In caso affermativo, significa che siete stati premiati per il vostro buon lavoro, perché fino a questo momento avete lavorato bene con il vostro sito! Avete rispettando gli standard e le best practice richieste dallo stesso motore di ricerca Google e il nuovo metodo di scansione è stato abilitato.

 

Quindi riassumendo: cos’è il Mobile First Index?

Esso rappresenta un nuovo modo di scansionare i siti web da parte di Google, che da la priorità ai contenuti mobile.

Se il contenuto del vostro sito è adatto alla visualizzazione da dispositivo mobile (secondo le linee guida fornite), la sua scansione sarà unicamente mobile, in quanto considerata primaria rispetto alla versione desktop.

Al contrario, se il vostro sito presenta contenuti differenti tra versione mobile e desktop, oppure non ha una versione responsive, allora la sua scansione continuerà ad essere fatta alla vecchia maniera.

In precedenza infatti, Google dava priorità alla versione desktop. In base a questa  versione, li scansionava e ne determinava il ranking.

Se il sito aveva anche una versione mobile, quest’ultima veniva considerata solamente in via alternativa. Con questa nuova modalità, con la Mobile First Index invece, la versione ritenuta primaria rispetto all’altra é la versione mobiledei siti web.

 

Perché tutto questo?

Google non determina i comportamenti, ma li segue. L’utente ha dimostrato nel tempo di preferire la fruizione di contenuti da dispositivi mobili, quindi Google, si adatta!

Uno dei principali obiettivi di Google, e pubblicamente dichiarato, è quello di fornire un’ottima esperienza agli utenti. Per questo, adattarsi alle loro tendenze e abitudini è fondamentale.

 

Cosa cambia per il tuo sito:

  1. Se il tuo sito non è responsive, significa che isuoi contenuti sono fissi e non è stato realizzato con una grafica in grado di adattarsi automaticamente a tutti i dispositivi mobile: attualmente non cambia nulla, e la sua scansione da Google continuerà come sempre;

Al momento non sono previste delle penalizzazioni, ma fai attenzione: seguire le linee guida di Google è molto importante..

 

  1. Se il tuo sito è responsive e hai ricevuto la mail da Google dell’attivazione del Mobile First Index.. bene così! Continua a seguire le linee guida del motore di ricerca, è probabile che non incorrerai in alcuna penalizzazione!

 

Vantaggi nell’adeguarsi alle direttive Google: un piccolo suggerimento..

Anche se Google dichiara che il Mobile First Index è solamente un nuovo modo di scansionare il sito e non di valutarlo, è importante tenere presente che .. un utente soddisfatto rende Google soddisfatto! Quindi segui le novità e non sottovalutare le nuove tendenze!

 

@GoogleBlog

Mobile First Index, novità da Google
Tagged on:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *