Dal 2017 Chrome segnalerà i siti web non sicuri

La nuova rivoluzione di Google?

A partire da gennaio 2017 avvertirà gli utenti che stanno usando Chrome su un sito non protetto

sicurezza siti webOgni inizio d'anno porta un ventata di novità!

Per il 2017 ci pensa Google a rendere ufficiale quello che da qualche anno era stato annunciato: a partire da gennaio Google Chrome indicherà come non sicuri i siti che utilizzano il protocollo non cifrato HTTP.

 

http ed https: la sostanziale differenza

• il primo protocollo è il classico, e identifica un sito di base, senza protezione di sicurezza;
• il secondo invece identifica i siti web assolutamente sicuri e progettati per la sicurezza dei dati degli utenti.

Spesso si associa il protocollo SSL ai siti e-commerce, in realtà non è proprio così. Il protocollo di sicurezza riguarda anche i siti web basati su piattaforma cms con accesso riservato!

Il protocollo HTTPS è molto più sicuro rispetto al vecchio HTTP poiché le comunicazioni tra computer del utente e server web sono protette contro attacchi noti che consistono nel ritrasmettere o alterare la comunicazione tra due parti che credono di comunicare direttamente tra di loro.

L’HTTPS offre inoltre la cifratura bidirezionale delle comunicazioni tra client e un server offrendo ulteriori tecniche per la sicurezza delle comunicazioni.

 

Come è possibile verificate in Chrome la sicurezza di un sito?

La verifica è semplicissima: innanzitutto a fianco l'indirizzo web compare un simbolo. Se il sito è sicuro ci sarà un lucchetto verde, in alternativa un simbolo di informazione " i ". Se il sito ha un certificato valido, il server che ospita il sito presenterà il certificato al browser (si tratta di una lista di distributori di certificati affidabili). “Certificato valido” significa che è stato possibile verificare l’identità del server del sito a cui l’utente sta cercando di accedere.

Un certificato digitale è un documento firmato elettronicamente e vincola una pagina web o un servizio a un distributore che ha confermato la sua identità; contiene la firma algoritmica unica e tutte le informazioni di identificazione.

Cosa succederà se il sito non è sicuro?

La parte più interessante sta proprio qui..

Google si impegna da anni a rendere l'esperienza dell'utente affidabile e positiva, pertanto si parla già di "penalizzazioni". Sicuramente in termini di posizionamento quando i siti web non sono sicuri e quindi non possono garantire affidabilità per i propri utenti.

 

Quando un sito non è considerato sicuro ecco cosa succederà gradualmente:

1- comparirà un messaggio di avviso per l'utente, che verrà invitato a fare attenzione ed a scegliere se continuare la navigazione oppure abbandonare il sito;
2- il posizionamento organico del sito subirà delle penalizzazioni.

Il tuo sito è sicuro??

Vuoi verificare il tuo sito? chiedici una consulenza gratuita!

Dal 2017 Chrome segnalerà i siti web non sicuri
Tagged on: