Black Friday, da tradizione degli States a consuetudine mondiale

Il giorno più atteso dell’anno dagli amanti dello shopping!

Black Friday

Black Friday o letteralmente “venerdì nero” segna l’inizio ufficiale del periodo natalizio.

La sua data varia di anno in anno, e corrisponde al quarto venerdì di novembre, giorno successivo al Thanksgiving Day, il famoso “Giorno del Ringraziamento”.

 

Quando nasce il Black Friday?

La tradizione del Black Friday inizia il 24 novembre 1924, giorno in cui i Grandi Magazzini newyorkesi Macy’s organizzarono per la prima volta la loro, ormai tradizionale, Parata con palloni gonfiabili e bande cittadine.

(Guarda su YouTube la Parata di Macy’s di quest’anno!)

La motivazione spiegata al grande pubblico era semplice: celebrare l’inizio degli acquisti natalizi; una grande trovata di marketing a mio parere!

Da allora, ogni anno il giorno successivo quello del ringraziamento segna con questa enorme parata l’inizio del periodo degli acquisti natalizi.

Successivamente, il Black Friday è diventato popolare anche in altri Paesi come Brasile, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna ed è ormai diffuso anche in Italia, anche se quasi esclusivamente limitato alle grandi catene o alle promozioni in internet.

 

Cosa succede in questo giorno?

Ormai la voce si è sparsa..

Grandi catene e negozi offrono in questa occasione notevoli ed eccezionali sconti con lo scopo di incrementare le proprie vendite dirette.

Proprio in questo giorno, i grandi “intenditori” dello shopping dicono che si riescano a trovare (parliamo per gli States) i prezzi più bassi rispetto a qualsiasi altro giorno dell’anno..

..e parlando sempre di Stati Uniti, è questo il motivo che spinge molte persone a fare acquisti in occasione del Black Friday, e talvolta a trascorrere la notte fuori dal negozio preferito aspettandone l’apertura, il tutto per accaparrarsi l’offerta migliore riservata solamente ai primi acquirenti!

 

L’origine del nome

black friday

L’origine dell’espressione “Black Friday” è in realtà dubbia..

  1. Secondo alcuni è nata a Filadelfia per indicare il traffico caotico e congestionato che durante un evento sportivo bloccò le strade della città generando non pochi disagi.
  2. Secondo altri invece, e sembra l’ipotesi più plausibile, il venerdì nero è nato a New York, e la sua espressione fa riferimento alle annotazioni sui libri contabili dei commercianti, che tradizionalmente negli anni precedenti era di colore rosso (per le perdite), mentre con l’introduzione del giorno delle super promozioni, passò al colore nero (dei guadagni).

Piace pensare anche a me che la seconda versione sia quella corretta, proprio per la sua accezione positiva!

 

Dal Black Friday al Cyber Monday, e la crescita dello shopping online

Nel 2005 è nata un’iniziativa analoga al Black Friday, ma dedicata allo shopping digitale: il Cyber Monday.

Letteralmente “lunedì cibernetico” è il primo lunedì successivo al Black Friday, e dedicato agli acquisti online, prevalentemente oggetti di elettronica e hi-tech.

Col passare del tempo e con l’affermarsi degli e-commerce, la scontistica online parte in realtà già dal Black Friday dando vita praticamente a un weekend di shopping “agevolato”..

 

Una curiosità.. economica!

Ai giorni nostri il Black Friday è un giorno molto importante dal punto di vista economico, in quanto costituisce un valido indicatore della predisposizione agli acquisti dei consumatori statunitensi.

Questo giorno infatti è attentamente osservato e atteso dagli analisti finanziari e dagli ambienti borsistici: non solo statunitensi, ma anche internazionali.

In base all’andamento delle vendite registrate in questo giorno infatti, saranno in grado di eseguire delle previsioni molto attendibili dell’intero periodo natalizio!

Black Friday, da tradizione degli States a consuetudine mondiale
Tagged on:     

One thought on “Black Friday, da tradizione degli States a consuetudine mondiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *